G.T. AMBROSIO: Copie di affreschi pompeiani

Circa 1900, serie di otto pezzi separati, olio su carta, dimensioni 37 x 25 cm. P.o.d..

Questi otto raffinatissimi dipinti pompeiani sarebbero un grande abbellimento per un lungo corridoio o una classica biblioteca. Trattandosi di copie di affreschi della famosa Casa dei Vettii, riesumati per la prima volta nel 1896, furono realizzati probabilmente intorno al 1900 come un sfizioso ricordo di Pompei. La qualità di queste copie dimostra la maestria del loro creatore. Sul retro leggiamo le seguenti informazioni: “G T Ambrosio, Vico Calce 28, Napoli”. Opere simili di Ambrosio si possono trovare qui.

Gli affreschi originali si trovano nel Museo Archeologico di Napoli e appartengono al cosiddetto Quarto Stile Pompeiano. Due figure femminili rappresentano probabilmente le quattro stagioni (vedi Museo Archeologico Nazionale di Napoli, inv. n. 9295). La dama con l'arpa porta il marchio “Musica”. L'artista ha utilizzato una base nera per avvicinarsi all'opera originale. Anche le dimensioni sono abbastanza precise: gli originali misurano da 41 a 27 cm. Due dipinti fanno parte di un pezzo più grande. Uno di questi è il giocoso “Gli Amori come orafi”, che fa parte di un fregio raffigurante amorini in diverse attività.

Abbastanza notevole è la bella colorazione usata da Ambrosio, che si avvicina anche all'originale. Queste opere sono in ottime condizioni. In alcune zone i bordi della carta erano strappati e sbriciolati. Per prevenire un'ulteriore disintegrazione, il nostro restauratore di carta specializzato ha riparato e rinforzato la carta e ha aggiunto un margine (vedi la nostra pagina sul restauro). Se lo si desidera, queste opere d'arte possono essere consegnate incorniciate.

Ambrosio Pompeii 131-1

Ambrosio Pompeii 131-2

Ambrosio Pompeii (Abbondanza) 131-3

Ambrosio Pompeii 131-4

Ambrosio Pompeii (La Musica) 131-5

Ambrosio Pompeii 131-6

Ambrosio Pompeii 131-7

Ambrosio Pompeii 131-8

Ambrosio Pompeii 131-9

Ambrosio Pompeii 131-10

Ambrosio Pompeii 131-11